26 luglio 2010

Dove sono finiti Solaris e ZFS

All'inizio di luglio ho ricevuto una newsletter Oracle che parlava dei nuovi storage basati su hardware Sun.
Al momento non ho prestato molta attenzione all'annuncio, considerando che era abbastanza ovvio che la produzione di server Sun venisse mantenuta o ampliata. Confesso di avere trascurato la parola storage.

Arriverò anche per ultimo a rendermi conto di quanto sta accadendo per le tecnologie Sun in casa Oracle, ma sono mesi che attendo la "prossima" release di Opensolaris per poter provare, anzi utilizzare direttamente, le nuove mirabolanti caratteristiche di ZFS, e nulla si muove.
Sta di fatto che le release di Opensolaris (e Solaris, presumo) sembrano congelate a tempo indefinito. È possibile solamente scaricare le versioni beta di OS fino alla build b134.

Oggi mi sono imbattuto in una pagina web dove si citava Sun Unified Storage, che mi ha richiamato quella newsletter, che qualche ricordo aveva lasciato.
Ebbene ho "scoperto" che ZFS è la tecnologia su cui si basa la serie 7000 degli storage server.

Non serve dire altro: a mio parere ZFS era/è una tecnologia con un valore aggiunto elevatissimo, tale da giustificare da solo gran parte dell'acquisizione di Sun, valore comunque troppo elevato per lasciarla gratuita. Non resta che sperare che Opensolaris continui per la sua strada.

2 commenti:

Ste ha detto...

ZFS è sicuramente una grande tecnologia ma Solaris ahimè andrebbe risistemato per bene. Per quanto continui a piacermi come sistema operativo e abbia avuto una discreta fetta del mercato enterprise per i sistemi middle e high range adesso come adesso cosa vale? A mio giudizio poco.... e cosa fare di Solaris se oracle punta su Oracle Linux (alla fine sempre RH) e virtualizzazione con XEN? Non penso che Oracle punti a prodotti doppioni e probabilmente alla fine Solaris morirà e/o salveranno qualcosa e lo infileranno nel loro Linux. ZFS poi come lo mettiamo con BTRFS che è sempre di Oracle ma con licenza ben più aperta?

Rudy ha detto...

Solaris è stato costantemente "risistemato" fino a che non è arrivata Oracle, infatti includeva già ZFS perfino negli zpool di root, e avrebbe quasi sicuramente introdotto la deduplicazione nelle release successive (vedo che siamo ancora alla 11/09).

Sono di parere opposto per i sistemi di fascia alta: secondo me Solaris è comunque più stabile e resistente di Linux (diciamo più "enterprise").

BTRFS è un filesystem che ha tentato di contrastare ZFS da quando quest'ultimo è diventato production-grade. Questo fatto può benissimo indicare l'interesse di Oracle per quella tecnologia, così alto da tentare di riprodurla. La licenza ZFS non è più un problema ora.
Lo sviluppo di btrfs non è andato molto in là dell'"heavy development".